There were 829 press releases posted in the last 24 hours and 184,923 in the last 365 days.

Il grande rapporto tra un villaggio rustico e il sud Italia

L'edizione italiana di un nuovo libro su Montenero Val Cocchiara e il sud Italia

Copertina dell'edizione italiana appena tradotta di Mundunur.

Macellazione di suini a Montenero Val Cocchiara in Molise.

Macellazione di suini secondo antiche tradizioni in alta montagna molisana.

Il pantano di Montenero Val Cocchiara e il fiume Zittola.

Un gruppo del Ranch Briona noleggia cavalli per esplorare la valle sotto il villaggio di Mundunur.

Un villaggio di montagna medievale nella regione italiana del Molise, 129 chilometri a est di Roma

La ricchezza dei dettagli è il tratto caratteristico di questa opera davvero notevole.”
— Dottoressa Valeria Cocozza - Università del Molise

SANTA FE, NM, USA, September 11, 2020 /EINPresswire.com/ -- Santa Fe, Nuovo Messico, agosto 2020 — Con centinaia di villaggi che punteggiano il paesaggio dell’Italia meridionale, non sorprende che Mundunur sia stato recentemente tradotto dall’inglese. Appena pubblicata dal Gruppo Albatros Il Filo a Roma, l’edizione italiana porta la prospettiva unica del libro sul significato di un villaggio molisano e sulla sua interrelazione con il sud Italia.

I nonni dell’autore sono nati a Montenero Val Cocchiara (Mundunur) ed emigrati negli USA. I lettori potrebbero trovare di particolare interesse il capitolo sulla vita degli immigrati italiani nella città natale dell’autore. Tuttavia, la sostanza principale del libro segue un modo investigativo per scoprire quando e come fu fondato Montenero e si è sviluppato nel corso dei secoli. L’unico approccio investigativo che l’autore assume nel presentare il posto del villaggio nella storia può servire da modello per scoprire l’evoluzione di altri villaggi del Mezzogiorno. Rende la lettura accattivante e perspicace.

Lo stile di vita in ogni villaggio dipende dalla sua posizione geografica e dal clima generale. Un capitolo è dedicato esclusivamente alla terra, alla flora e alla fauna della zona. Poi c’è la questione di quando si è formato il villaggio. I primi ominidi della penisola fecero tracce a Isernia La Pineta oltre 800.000 anni fa, a poca distanza da Mundunur. Successivamente, le tribù Sanniti e i Romani hanno lasciato il segno nella zona. Tuttavia, il primo riferimento scritto al villaggio stesso è registrato nel Chronicon Volturnensis del 1130 d.C.

Nei secoli successivi, le invasioni da nord e sud hanno giocato pesantemente su Mundunur. I censimenti ufficiali effettuati nel 1447, 1753 e 1865 forniscono dettagli affascinanti su Mundunur e sulle vite dei duchi e dei servi che vi risiedono. Le regioni meridionali finirono per essere soggette all’unificazione forzata d’Italia. Mentre i meridionali vivevano a un livello di mera sussistenza, presto dovettero anche affrontare due guerre mondiali. I cambiamenti politici portano a ribellioni e arresti a Mundunur e in tutto il sud. Una delle soluzioni ai problemi esistenti — fortemente sostenuta dal governo — era l’emigrazione.

Questo libro riempie un vuoto nella storiografia locale per la regione Molise e offre spunti sulla storia e l’evoluzione di centinaia di piccoli paesi in tutto il sud. La storia del villaggio può anche servire da allegoria per qualsiasi luogo nel mondo in cui le forze della storia e della cultura forgiano il carattere delle persone.

Dettagli sul libro su questi siti web: www.mundunur.net e www.gruppoalbatros.com

Michael DeMarco
Via Media Publishing
+1 505-470-7842
email us here
Visit us on social media:
Facebook
Twitter
LinkedIn